Progettare e realizzare tecnologie innovative per la filtrazione della birra: questa è la consulenza che VLS Technologies sa dare ai birrifici.

Quello della birra è un comparto dove molto si sta facendo e molto c’è da fare, soprattutto in termini di innovazione di prodotto: il caso delle birre “speciali”, che nel 2015 hanno segnato una crescita a due cifre sia a volume (!4,8%) che a valore (17,3%), ne è la dimostrazione.

Le aziende in Italia e all’estero stanno cavalcando questo trend proponendo novità per tutti i gusti.

birrifici

Un settore in continua crescita e che in Italia, secondo i dati di Unionbirrai, conta 875 piccoli birrifici sul territorio nazionale, guidati per lo più da giovani imprenditori, impiega 1.300 persone e produce un indotto di 4.000 lavoratori.

Dinamismo, innovazione e “freschezza”: senza dubbio sono caratteristiche che accomunano le imprese che producono birra a VLS Technologies, che rispetto ai principali competitors è senza dubbio un’azienda relativamente “giovane” e che, a fronte di una struttura aziendale che riesce a far fronte alle richieste che arrivano da molti paesi nel mondo, è in grado di mantenere quel grado di flessibilità e approccio su misura che le consente di dialogare anche con aziende medio-piccole e di nicchia come sono molti dei birrifici che possiamo definire “artigianali”. Tra i prodotti VLS più richiesti dai birrifici, ricordiamo i filtri a farina, i filtri a cartoni e i filtri pressa, oltre ai pastorizzatori a piastre. Un prodotto particolarmente apprezzato è il filtro denominato “PLUMA” (vedi box nella pagina a fianco), che associa una estrema semplicità di utilizzo alla preservazione delle caratteristiche organolettiche della birra, un aspetto fondamentale per le produzioni di alta qualità.

Alcune referenze:

referenze