Napa Valley: anche l’enologia USA sceglie VLS Technologies

Napa Valley: anche l'enologia USA sceglie VLS Technologies

La partecipazione alla fiera Unified è stata un importante indicatore dell’interesse delle aziende vitivinicole USA per le nostre tecnologie, in particolare la premiata soluzione LEES-STOP

Profilo della regione

La Napa Valley è una American Viticultural Area (AVA) all’interno della Contea di Napa, in California. L’area viticolturale coincide praticamente con il territorio della Contea. La Napa Valley è considerata una delle regioni a vocazione vitivinicola più importanti del mondo. Tracce della produzione commerciale di vino nella regione risalgono al XIX secolo, ma è soltanto negli Anni ‘60 che prende avvio la produzione di vini di alta qualità. Con l’eccezione dell’autoctono Zinfandel, la viticoltura della Napa Valley è interamente basata sulle varietà internazionali di origine francese. Fra le uve a bacca bianca, circa il 65% dei vigneti piantati nella zona sono coltivati con Chardonnay. Fra le altre uve bianche, si coltivano inoltre Sauvignon Blanc, Chenin Blanc, Riesling, Sémillon e Gewürztraminer. Il Cabernet Sauvignon è l’uva a bacca rossa più coltivata nella Napa Valley, per una quota che supera il 50%. Le altre uve a bacca rossa tipica della Napa Valley includono Pinot Nero, Merlot, Zinfandel, Cabernet Franc e Petite Sirah, un’uva che non ha legami con la più celebre Syrah tipica della Valle del Rodano in Francia.

Fra le più importanti sotto zone AVA definite all’interno della Napa Valley si ricordano Atlas Peak, Stag’s Leap District, Spring Mountain District, Mount Veeder, Howell Mountain, Rutherford e Oakville. L’area di Stag’s Leap District – situata nella parte meridionale della Napa Valley – è caratterizzata dai suoi vigneti posti ai piedi delle colline rocciose e dai quali si producono i suoi famosi Cabernet Sauvignon. Altre aree celebri per i loro Cabernet Sauvignon sono Rutherford e Oakville. Fra i vini bianchi, lo Chardonnay è certamente la varietà più utilizzata e le migliori zone sono Mount Veeder, Spring Mountain e St. Helena. Altri vini interessanti sono prodotti con le uve Pinot Nero – in particolare nella zona meridionale, più fresca – e con lo Zinfandel, soprattutto nella aree più calde del nord. Definire uno stile della Napa Valley è piuttosto difficile poiché le diversità geologiche della zona e le differenze climatiche rappresentano fattori piuttosto variabili e con i quali ogni zona si differenzia, anche notevolmente, da tutte le altre.

I “numeri” della Napa Valley sono degni di nota:

  • ci sono approssimativamente 700 viticoltori nella Contea di Napa;
  • all’incirca 475 cantine nella Contea di Napa producono oltre 1.000 brand diversi di vino;
  • il 95% delle cantine della Napa Valley sono a conduzione familiare.

Interesse per le soluzioni di filtrazione di VLS Technologies

Molti visitatori hanno dimostrato interesse per le soluzioni presentate da VLS Technologies all’ultima fiera Unified Grape Symposium di Sacramento, California – la più grande fiera enologica degli Stati Uniti (vedi articolo a pag. 2). In particolare ha suscitato curiosità e interesse la nuova tecnologia di VLS denominata LEES-STOP. È la soluzione adatta per la filtrazione di prodotti ad alto contenuto di solidi, che sostituisce alle classiche membrane in polimerico dei filtri tangenziali feccia innovative membrane in acciaio inox sinterizzato (la sinterizzazione è un trattamento termico a cui vengono sottoposte le polveri di acciaio: le alte temperature “saldano” tra loro queste polveri riscaldandole al di sotto del loro punto di fusione). È stato verificato che questo tipo di materiale si adatta perfettamente alla filtrazione tangenziale di prodotti “difficili” (con percentuali di circa 70% di solidi sospesi). Il processo di sinterizzazione dà luogo a superfici porose dalla conformazione tipica delle membrane tubolari utilizzate normalmente nella filtrazione tangenziale. Inoltre l’acciaio sinterizzato ha una conformazione che ne garantisce un’elevata resistenza meccanica e chimica, che si traduce in alta resistenza alla pressione, agli shock termici, agli urti e ai lavaggi chimici con pH elevati. Tutto questo va a vantaggio dei clienti che possono beneficiare di una soluzione tangenziale unita all’acciaio sinterizzato che può durare nel tempo. Numerose aziende vitivinicole di alto e altissimo livello hanno dimostrato interesse in quanto questo sistema permette di ricavare maggiori quantità di succo e vino, quantità che differentemente verrebbero scartate: è chiaro come questo sia determinante per quei produttori che fanno vini di alta qualità.

La partnership con Scott Laboratories

Ci stiamo facendo conoscere sempre di più nel mercato americano anche grazie alla parternship con Scott Laboratories: un’azienda che da più di ottant’anni rappresenta una risposta ai bisogni delle aziende vitivinicole USA. Scott Laboratories fornisce alle aziende l’intera gamma di tecnologie e servizi,dalla ricezione delle uve alla fermentazione, dalla filtrazione all’imbottigliamento.

www.scottlaboratories.com

 

Related Posts