I filtri per succhi di frutta di VLS Technologies

VLS Technologies' filters for fruit juices

Dall’Italia all’India, i filtri per liquidi alimentari VLS Technologies supportano un settore in costante crescita

Il mercato globale dei succhi sta crescendo. Sebbene i principali mercati restino Cina, Francia, Germania, Regno Unito e USA, altri paesi prospettano forti incrementi negli anni a venire. I succhi di frutta e verdura hanno iniziato a guadagnare popolarità parallelamente all’aumento di attenzione per salute e dieta. Nel mercato attuale il succo d’arancia ha la maggior richiesta globale, ma ci sono molti altri succhi che catalizzano l’attenzione. Tra questi succo di pompelmo, di mela, di ananas, di pomodoro, altri succhi di singoli frutti e vegetali, e le miscele di succhi.

VLS Technologies fornisce consulenza e progettazione di tecnologie per la filtrazione e il trattamento dei liquidi alimentari anche per il settore delle bevande a base di frutta stabilendo due nuove partnership con un’azienda italiana che produce succo d’uva e una grande azienda indiana produttrice di succhi, alle quali sono stati venduti dei filtri per succhi di frutta.

Due filtri rotativi sottovuoto per il mercato indiano dei succhi di frutta

VLS Technologies stipula una nuova partnership con uno dei maggiori produttori di succhi dell’India che ha acquistato due filtri rotativi sottovuoto da 25 mq per filtrare il succo di mela. I filtri rotativi sottovuoto (FRS) sono stati progettati per la filtrazione di prodotti con alto contenuto di solidi sospesi attraverso l’utilizzo di coadiuvanti di filtrazione come la farina fossile. La macchina è costruita interamente in acciaio inox (AISI 304 o AISI 316) ed è composta da un tamburo rotante, una vasca per contenere il prodotto da filtrare e da un serbatoio dosatore, completi di pompe e strumentazione per il corretto funzionamento. Il principio di funzionamento consiste nel creare il vuoto all’interno del tamburo che si trova parzialmente immerso nella vasca che contiene il prodotto da filtrare. In questo modo il liquido passa all’interno del tamburo dove uno strato di farina fossile filtra il succo di frutta. VLS Technologies dispone di una gamma di filtri rotativi che spazia dai 2,5 ai 40 mq di superficie filtrante ma su richiesta sono disponibili altre dimensioni.

Un Filtro Pluma HPL-30-A per filtrare il succo d’uva italiano

Il filtro per succhi acquistato dalla nota azienda italiana è un filtro pluma da 30 cartucce completamente automatico e viene utilizzato per la filtrazione di succo d’uva. I filtri pluma (HPL) sono impianti di microfiltrazione a cartuccia che permettono di trattare il prodotto senza l’ausilio di coadiuvanti alla filtrazione. La macchina è realizzata completamente in acciaio inox (AISI 304 o AISI 316), dispone di PLC per la gestione e il monitoraggio delle fasi di lavoro e di lavaggio, housing per le cartucce filtranti, pompe e strumentazione per il corretto funzionamento e sono disponibili sia in versione semi-automatica che automatica. Uno dei vantaggi dei filtri pluma consiste nella possibilità di utilizzare cartucce di diverse porosità che permettono più step di filtrazione per raggiungere la densità del liquido desiderata. La gamma spazia dalle 3 alle 30 cartucce ma su richiesta sono disponibili altre dimensioni.

Related Posts