Alberto Stassi: intervista con il nostro responsabile R&D

vls_technologies_stassi

Conosciamo meglio Alberto Stassi, il nuovo responsabile ricerca & sviluppo di VLS Technologies, che ogni giorno studia, analizza e progetta nuove soluzioni per la filtrazione e il trattamento dei liquidi alimentari dei nostri clienti.

VLS Technologies è una realtà dinamica che non si limita a vendere i propri macchinari alle aziende, ma offre un servizio a 360°: consulenza, progettazione, vendita e assistenza. Proprio per questo si avvale di competenze multidisciplinari in grado di offrire soluzioni su misura. Quali sono le innovazioni più richieste dai clienti di VLS Technologies?

In questo momento l’interesse dei nostri clienti è principalmente focalizzato sulle tecnologie VLS Technologies per il trattamento della feccia come il filtro UNICO, che sta riscontrando un grande successo. Grazie alla sua duplice soluzione con membrane in acciaio inox e tradizionali membrane organiche è in grado di filtrare in un’unica soluzione vino e feccia ottenendo un prodotto filtrato di ottima qualità e con torbidità inferiore ad 1 NTU. Anche il filtro TLS con membrane in acciaio inox che consente di eliminare l’utilizzo dei filtri rotativi sottovuoto, offrendo una filtrazione automatica e senza l’utilizzo di farine fossili, sta riscuotendo un buon successo tra i nostri partner.

Quali sono le principali sfide nel campo della ricerca e sviluppo applicati alla filtrazione e al trattamento dei liquidi?

La tecnologia di filtrazione ha fatto degli enormi passi avanti nel corso degli ultimi 30 anni diventando in un certo senso consolidata e affidabile. Ora l’attenzione è rivolta a ricercare soluzioni che permettano di ridurre i costi connessi alla sua efficacia ed efficienza per contenere i consumi energetici, di acqua e di detergenti.

Hai lavorato in diverse realtà che operano nel campo della filtrazione e del trattamento dei liquidi. Quali sono, in base alla tua esperienza, i fattori di successo per un’azienda che vuole emergere in questo settore?

Senza ombra di dubbio i fattori determinanti sono: affidabilità, tecnologia, prontezza e competenza dell’assistenza post vendita.

Ci descrivi una tua tipica giornata di lavoro?

La mia giornata si divide tra l’ascolto e la progettazione di soluzioni innovative per rispondere alle sempre nuove e stimolanti esigenze dei nostri clienti. Quando il progetto è approvato seguo lo staff di VLS Technologies che si occupa della realizzazione del macchinario, affinché risponda perfettamente alle specifiche esigenze dei nostri partner.

Ci puoi dire a che cosa stai lavorando in questo momento o è top secret?

Certo! In questo momento, assieme ai miei colleghi di VLS Technologies ci stiamo dedicando alla realizzazione e al perfezionamento delle tecnologie per il trattamento della feccia.

Quanto è importante il ruolo della ricerca e dello sviluppo di nuove soluzioni nel settore industriale in genere? E quanto conta nel settore in cui opera VLS Technologies, in particolare?

È importante al fine di poter rispondere ai bisogni specifici di ogni cliente. Per VLS Technologies è molto importante visto che questa azienda è da sempre orientata all’ascolto, alla comprensione e alla soddisfazione dei propri partner. E allo stesso tempo dimostra una forte propensione alla dinamicità e alla capacità di innovare.

Credi che le aziende italiane investano abbastanza in ricerca e sviluppo? Con quali risultati?

Purtroppo non tutte. Le tecnologie relative al winemaking sono ormai in buona parte consolidate e affidabili e quindi considerate “sicure” da proporre per molte aziende.

Quanto sono importanti le collaborazioni con università, centri e istituti di ricerca?

Avendo collaborato in passato con alcune università, come Milano, Verona e Cesena, posso dire che la collaborazione può essere importante. Gli istituti universitari sono in grado di lavorare sullo sviluppo di tecnologie senza essere vincolati da logiche puramente commerciali e possono offrire un interessante punto di vista, spesso diverso, rispetto a quello degli addetti ai lavori.

Related Posts