I filtri tangenziali feccia VLS per il mercato sudafricano

vls-bothakelder-1

Vls e Botha Kelder Wine Cellar: una partnership per una nuova soluzione per la filtrazione delle fecce

Botha Kelder, fondata nel 1949, è una delle principali cantine del Sud Africa, processando circa 40000 tonnellate di uva all’anno.

Da sempre votata ad una produzione vinicola di qualità e più volte premiata per i propri Pinotage, Sauvignon Blanc e Merlot presso le principali competizioni internazionali (http://bothakelder.co.za/awards/), si caratterizza anche per una costante ricerca di soluzioni tecnologiche al passo coi tempi da implementare nel proprio processo.

Alla luce di questo, Botha Kelder ha scelto VLS Technologies per l’installazione di un filtro tangenziale con membrane inox per il trattamento delle fecce da flottazione e dei fondi di serbatoio, con lo scopo di ottenere così tutti i numerosi vantaggi connessi al superamento della tradizionale filtrazione mediante filtro rotativo a vuoto: eliminazione dei costi relativi ai coadiuvanti di filtrazione, alla manodopera necessaria per la preparazione del filtro, alla produzione ed all’ispezione dello stesso durante il processo; a ciò si aggiunge la possibilità di lavoro in maniera automatica h24.

Il filtro TLS 6 A sfrutta la ormai affidabile tecnologia tangenziale aggiungendovi però l’utilizzo di 6 membrane in acciaio inox AISI316L anziché di materiale organico o ceramico; in questa maniera assicura l’affidabilità derivante dalla resistenza di tale materiale dal punto di vista meccanico, termico e chimico.

Il filtro è anche stato dotato di controllo remoto da proprio smartphone o laptop, che consente di controllarlo e comandarlo anche non essendo fisicamente sul posto; sono poi state realizzate altre personalizzazioni come da filosofia della nostra azienda, sempre dedita all’ascolto delle esigenze specifiche del cliente e all’individuazione della soluzione in grado di soddisfarle.

vls-bothakelder-2

Related Posts