Il settore enologico cileno si affida alle tecnologie di VLS

Il settore enologico cileno si affida alle tecnologie di VLS

Le aziende vitivinicole del Cile registrano un boom nelle esportazioni e decidono di investire nelle tecnologie di produzione di VLS Technologies, in grado di rispondere agli elevati standard qualitativi richiesti dal mercato

Vino cileno: boom di esportazioni

Il Cile sta facendo parlare di sé, in particolare della crescente esportazione dei suoi vini in tutto il mondo. Un trend positivo che sta sottraendo un’importante fetta di mercato ai colossi nell’esportazione di vino come la Francia, grazie a prezzi competitivi e ad accordi di libero mercato stipulati con i Paesi esteri, in primis la Cina, di cui il Cile è diventato in pochi anni uno dei maggiori fornitori.

I produttori di vino cileni si affidano alle tecnologie VLS per rispondere agli standard qualitativi richiesti dal mercato

Per supportare la domanda in forte crescita i produttori di vino cileno stanno investendo grandi risorse in tecnologie avanzate, per passare da una viticoltura tradizionale a una lavorazione in grado di rispondere alle nuove esigenze di mercato. È qui che entra in gioco VLS Technologies fornendo i propri macchinari per l’enologia alle più importanti aziende vitivinicole cilene: Viñedos Puertas ha acquistato le nostre tecnologie per ampliare la capacità produttiva e Concha y Toro per rinnovare i propri macchinari su linee produttive principalmente destinate a vini di massa, in buona misura alla vendita di vino sfuso o destinato alla grande distribuzione.

Viñedos Puertas

Viñedos Puertas è un’azienda a conduzione familiare fondata nel 1950 che grazie alla professionalità, alla ricerca continua e alla qualità dei vigneti Porte oggi è diventata uno dei produttori di vino più conosciuti in Cile, dando prestigio alla Valle Curico e alla sua terra fertile. Per consolidare la sua presenza nel mercato internazionale la cantina ricerca costantemente le condizioni necessarie per rendere eccellente la qualità finale del suo vino: scelta del terroir, selezione dei ceppi, dei cloni e dei portinnesti più adatti al suolo e alle condizioni climatiche, assistenza agronomica permanente e una cantina dotata di macchinari moderni che si è affidata alle tecnologie avanzate di VLS. Tutto questo per garantire un processo di produzione in grado di mettere al primo posto la qualità senza trascurare sostenibilità ed etica nei confronti di dipendenti, clienti e ambiente.

Concha y Toro

La cantina cilena Concha y Toro, fondata nel 1883, è l’azienda vitivinicola più importante dell’America Latina nonché una dei più prestigiosi leader mondiali del settore enologico, quotata in borsa dal 1923. L’azienda vitivinicola conta 8.720 ettari vitati diffusi nelle principali regioni del Cile dove si producono 26 varietà di uva che vengono lavorate in cantine all’avanguardia, dotate di macchinari enologici VLS Technologies. Qui nascono alcune delle etichette più conosciute del Sud America, un prestigio rafforzato da collaborazioni importanti, come quella con Banfi che ha portato la cantina cilena a esportare i suoi vini in più di 130 Paesi e a conseguire riconoscimenti internazionali straordinari.

VLS Technologies per il mercato enologico cileno

Il Cile, riconosciuto da sempre come il Paese sudamericano a più forte vocazione commerciale, è stato il primo a recepire questa nuova tendenza. Le cantine cilene stanno investendo su tecnologie di produzione in grado di rispondere alle esigenze di mercato, di garantire la qualità del prodotto finale e di mantenerne alta la competitività. Grazie alle sue tecnologie, VLS Technologies è in grado di rispondere a queste esigenze ed è diventato il partner qualificato di alcune tra le più importanti aziende vitivinicole cilene.